LA LETTERA DI DIMISSIONI
Anche in caso di dimissioni, come per il c.v. nella ricerca di una nuova occupazione, è molto importante redigere con accuratezza la lettera di dimissioni che prevede alcuni elementi necessari:
- l'indirizzo della società o della persona a cui è rivolta;
- il luogo e la data;
- la comunicazione dell'interruzione del vostro rapporto di lavoro;
- la vostra firma e quella dell'interlocutore.
La lettera di dimissioni va redatta in duplice copia (una per voi ed una per la controparte).
Tutti gli altri elementi contribuiscono a definire lo “stile” della Vostra lettera di dimissioni.
Qui di seguito riportiamo 5 esempi che possono costituire una struttura su cui modellare la propria lettera di dimissioni e tra le quali potete scegliere quella che fa al caso vostro.
Il modello che ci sentiamo di consigliare è la lettera di tipo “cortese” , in quanto, oltre a essere corretta dal punto di vista formale, si presta ad essere utilizzata in varie situazioni e pone in una giusta posizione nei confronti dell'azienda lasciando un'eventuale porta aperta nel caso di un ripensamento o di future collaborazioni.
Lettera di dimissioni n°1
Salva per modificare

Lettera di dimissioni n°2
Salva per modificare

Lettera di dimissioni n°4
Salva per modificare

Lettera di dimissioni n°3
Salva per modificare

Lettera di dimissioni n°5
Salva per modificare

Tipo:
Semplice
Quando usarla:
Senza preavviso.
Tipo:
Propositiva
Quando usarla:
Con preavviso da concordare.
Tipo:
Concordata
Quando usarla:
Con preavviso concordato.
Tipo:
Decisa
Quando usarla:
Nel rispetto dei termini contrattuali.
Tipo:
Cortese
Quando usarla:
Per mantenere buoni rapporti.